L’Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica è responsabile, quale punto di contatto nazionale della Strategia di inclusione di Rom, Sinti e Caminanti, del progetto “To.Be.Roma – Towards a better cooperation and dialogue between stakeholders inside the National Roma Platform”, presentato all’interno della call REC-AG-2017, Programma Rights, Equality and Citizenship – Directorate General for Justice and Consumer della Commissione europea.

Il progetto, che prende avvio in data 19 novembre 2018, avrà la durata di un anno e contribuirà al raggiungimento dei seguenti obiettivi e risultati generali:

  1. Rafforzare la partecipazione di Rom, Sinti e Caminanti (RSC) nei processi decisionali nazionali e locali
  2. Migliorare il processo di dialogo, cooperazione e coordinamento dei Rom, Sinti e Caminanti e degli stakeholders partecipanti alla Piattaforma nazionale e al Forum delle Comunità RSC, promossi dall’Unar
  3. Sviluppare le competenze e le conoscenze sulle politiche di riferimento mediante processi di empowerment di giovani e donne RSC, per una maggiore capacità di contrasto all’antiziganismo e all’hate speech
  4. Sviluppare un modello gestionale integrato, flessibile, partecipativo e condiviso sulle politiche di inclusione locali di tipo tailored oriented, in grado sia di rispondere ai bisogni delle persone RSC, sia di ridurre il conflitto sociale dei contesti urbani.

In questa pagina sarà possibile trovare i documenti prodotti e lo stato di avanzamento delle attività previste.

Principali deliverables pubblici di progetto sono:

WP1D1.3 Questionnaire

Official document:

WP2D2.1 web page

Official document:

WP2D2.2 Leaflet and roll-up

Official document:

WP3D3.2 Manual

Official document:

WP3D3.3 Training activities

Official document:

WP3 D3.5 Facilitator

Official document:

WP4 D4.2 Guidelines

Official document:

 

 


 

                                                   

 

 

Questo progetto e’ finanziato dal Programma Rights,Eequality

and Citizenship (2014-2020) dell’Unione Europea