Ricerca, monitoraggio e analisi dei contenuti potenzialmente discriminatori provenienti dai media & internet

L’attività di “Media Monitoring ed Internet” svolta dal contact center, ha come obiettivo quello di ricercare, monitorare ed analizzare quotidianamente i contenuti potenzialmente discriminatori provenienti dalla stampa (quotidiani, settimanali, mensili sia nella versione cartacea e on line, agenzie di stampa, radio e tv ) e dai social network e social media (Facebook, Twitter, GooglePlus, Youtube blog e commenti su Forum).

Tale attività comporta ogni qualvolta si riscontri una fattispecie di rilievo potenzialmente discriminatorio, l’apertura del “caso” e della conseguente istruttoria e relativa trattazione secondo procedure analoghe a quelle previste per il resto dei casi di discriminazione.

L’Unar, in collaborazione con le principali ONG Italiane, propone campagne ed iniziative per sensibilizzare gli utenti di internet, i giovani in primis, a contrastare l’odio, l’intolleranza e la violenza sul web.

Scopo di tale strategia è quello di aumentare il livello di consapevolezza del fenomeno, la sua portata, le sue possibili conseguenze e sviluppare strumenti e meccanismi per il contrasto della discriminazione e della violenza online.

L’ufficio inoltre, condivide quotidianamente le esperienze realizzate con i gestori dei principali social network e ha stabilito significativi rapporti di collaborazione con le altre istituzioni nazionali competenti e collabora attivamente con gli organismi europei.