Di seguito i pareri emessi da UNAR per questioni relative ai mass media:

Sussistenza del requisito della cittadinanza italiana dell’esercente l’impresa giornalistica ai fini della registrazione di giornali e periodici presso la cancelleria del Tribunale (art.5 legge 08.02.1948 n.47)

Il caso è stato segnalato da (omissis) e riguarda la situazione nella quale si è venuta a trovare la figlia (si presume extracomunitaria seppure la circostanza non sia evidenziata) che, titolare di una società individuale regolarmente iscritta alla C.C.I.A.A. e munita di partita IVA, con oggetto la pubblicazione di una rivista pubblicitaria, si è vista respingere la richiesta di registrazione del giornale dal Tribunale di Milano in quanto non in possesso del requisito della cittadinanza italiana.


Si tratta dunque di un possibile caso di discriminazione indiretta emerso durante l’applicazione, da parte del Tribunale di Milano, delle disposizioni riguardanti la legge sulla stampa (legge n. 47 dell’8 febbraio 1948).


Leggi il parere completo