Combattere le discriminazioni nelle carceri e monitorare il rispetto della parità di trattamento

È l’obiettivo del protocollo d’intesa sottoscritto tra il garante dei detenuti di Roma Capitale e l’Ufficio nazionale per la promozione della parità di trattamento.

Si tratta del primo atto ufficiale della struttura nata all’interno di Roma Capitale a sei mesi dalla nomina di Filippo Pegorari a garante dei detenuti: “Portiamo a compimento – ha spiegato l’ avvocato Pegorari – quanto già avviato dal 2009 con il Ministero delle Pari opportunità per promuovere iniziative di sensibilizzazione, formazione, aggiornamento e prevenzione sui temi dell’antidiscriminazione nell’attesa che si costituisca l’Osservatorio cittadino contro le discriminazioni, che avrà il compito di segnalazione, raccolta dati, monitoraggio ed analisi delle attività relative ai fenomeni connessi alle discriminazioni anche attraverso una interconnessione con il sistema informatico dell’Unar”.