< News

25 Ottobre 2019

News

“Una vita di lotta contro la discriminazione”: a raccontarla in prima persona saranno lo scrittore e storico ebreo di origini romene Serge Klarsfeld e sua moglie Beate, arrivati appositamente da Parigi per partecipare al convegno che si terrà a Roma martedì 29 ottobre 2019, dalle ore 15 alle 17, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in via S. Maria in Via, 37.

I coniugi, noti per aver condotto coraggiose indagini che hanno portato alla cattura e alla condanna di criminali nazisti tra cui il gerarca Klaus Barbie, saranno intervistati da Joseph Rochilitz, regista del docu-film “Il nemico fraterno”.

Sensibilizzare e rafforzare la memoria della Shoah, soprattutto tra le giovani generazioni; è l’obiettivo dell’iniziativa organizzata dall’ Unar – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con la Fondazione Museo della Shoah, alla quale parteciperanno alunni di istituti superiori, assieme a rappresentanti istituzionali ed esperti del settore. Interverrà anche Mario Venezia, Presidente  della Fondazione Museo della Shoah.

A fare gli onori di casa sarà la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, che consegnerà una targa di riconoscimento ai coniugi per il loro impegno nel contrasto dell’antisemitismo e nell’affermazione dei diritti umani.

“Questo Ministero – spiega la Ministra – è lieto di accogliere i coniugi Klarsfeld, con sentimenti di gratitudine per l’opera preziosa di questi anni, che ci consegnano come eredità. Il nostro impegno è portarla avanti, perché la lotta a ogni discriminazione diventi sempre più cultura e pratica nel nostro Paese”.

I coniugi Klarsfeld da sempre tengono viva la memoria del periodo più buio e atroce del Secolo breve: nel 1979 hanno fondato l’Association des fils et filles des déportés juifs de France (Associazione dei figli e delle figlie dei deportati ebrei di Francia), che s’incarica di difendere i diritti dei discendenti dei deportati.

Per l’occasione, negli spazi antistanti la sala Polifunzionale, sarà allestita la mostra “La razza nemica – La propaganda antisemita nazista e fascista”, un percorso di recupero della memoria curato dalla Fondazione Museo della Shoah.

I giornalisti e fotocineoperatori che intendono accreditarsi sono pregati di inviare all’indirizzo comunicazione.unar@governo.it una email con indicati nome, cognome, testata, numero della  tessera dell’ordine dei giornalisti o estremi di un documento di identità, entro martedì 29 ottobre 2019 alle ore 10.30.

Allegati