null Siglato accordo tra UNAR e Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale

Siglato accordo tra UNAR e Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale

22 marzo 2022

E' stato siglato, il 21 marzo 2022, un accordo di collaborazione interistituzionale tra UNAR e l’Ufficio del Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale. L’accordo prevede l’assunzione di azioni positive comuni per il contrasto della violenza e delle discriminazioni nell’ambito dei luoghi di detenzione, ivi compresi i CPR, le RSA e le RSD. 
“L’intesa, assunta da due uffici impegnati entrambi nella lotta per la difesa dei diritti e della dignità dei soggetti socialmente più fragili – afferma Triantafillos Loukarelis direttore dell’Unar - mira a realizzare una sinergia rivolta, da un lato, a contrastare atti violenti e discriminatori nei confronti di chi è privato della libertà personale, per ragioni di razza, identità di genere, orientamento sessuale o convinzioni religiose e, dall’altro, alla sensibilizzazione ai valori del rispetto delle diversità nei confronti degli operatori delle carceri e di tutti i luoghi ove, a diverso titolo, viene limitata o esclusa la libertà personale”. 

“L’accordo siglato tra Garante nazionale e Unar non è meramente formale ma impegna le due istituzioni ad una stretta collaborazione, resa più facile dalla comune sensibilità in materia di rispetto delle diversità e di tutela dei diritti umani” - ha detto il Presidente del Garante nazionale, Mauro Palma.  La creazione di una comune cabina di regia permetterà un dialogo più rapido e più agile. Gli impegni presi sono nel segno della prevenzione di forme di violenza o discriminazione nei luoghi privazione della libertà e in quello del rafforzamento di una cultura dei diritti attraverso iniziative di formazione e sensibilizzazione per operatori e addetti ai lavori”.